Home Fiscale e Tributario Agenzia delle Entrate - Riscossione Riaprono i termini per la Rottamazione-Ter, vediamo come fare!

Riaprono i termini per la Rottamazione-Ter, vediamo come fare!

209
0
CONDIVIDI

Riaprono i termini per aderire alla Definizione agevolata 2018 (cosiddetta “rottamazione-ter”) e al “Saldo e stralcio”. E’ stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 151 del 29 giugno 2019 il Decreto Legge n. 34/2019, convertito con modificazioni dalla Legge 58/2019, contenente “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi.”

Il “decreto Crescita”, così come convertito in legge, ha riaperto i termini per aderire alla Definizione agevolata 2018 (cosiddetta “rottamazione-ter”) e al Saldo e stralcio entro il 31 luglio prossimo.

I contribuenti interessati possono usufruire della riapertura dei termini esclusivamente per i debiti che non siano stati inseriti in una precedente domanda di adesione alla “Rottamazione-ter” o al “Saldo e stralcio”, presentata entro lo scorso 30 aprile 2019.

Rottamazione-ter

L’agevolazione consiste nella possibilità di estinguere i debiti iscritti a ruolo contenuti nelle cartelle di pagamento versando le somme dovute senza pagare le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali non sono dovuti gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge. Si può scegliere di pagare gli importi scontati a rate (massimo 17) o in un’unica soluzione.

Per maggiori informazioni: ⇒“rottamazione-ter”

Saldo e stralcio

Se l’ISEE del nucleo familiare non supera i 20 mila euro, il Saldo e stralcio è la misura riservata ai contribuenti persone fisiche in grave e comprovata difficoltà economica, che possono così estinguere alcune tipologie di debito usufruendo di una forte riduzione delle somme residue dovute a titolo di capitale e interessi di ritardata iscrizione (pagando il 16, 20 o 35% degli importi, la percentuale varia in base all’ISEE).

Per maggiori informazioni: ⇒ “Saldo e stralcio”

Leggi il comunicato stampa

Come richiedere il Prospetto informativo dei debiti

Per sapere quali sono i debiti che rientrano nell’ambito applicativo della Definizione agevolata 2018 ai sensi del D.L. 119/2018 e quelli esclusi, si può richiedere il Prospetto informativo: l’elenco delle cartelle che possono essere “rottamate” e l’importo dovuto “scontato” delle sanzioni e degli interessi di mora.

  • Se si hanno le credenziali di accesso all’area riservata si può scaricare direttamente il Prospetto informativo.
  • Se NON si hanno le credenziali di accesso all’area riservata, si può richiedere il Prospetto informativo tramite l’apposito form online. Per farlo è necessario inserire il codice fiscale del soggetto per il quale si richiede il prospetto, allegare in pdf sia il documento di riconoscimento sia la dichiarazione sostitutiva all’interno del form.

Specificare l’indirizzo e-mail sul quale ricevere il Prospetto.

⇒Compila il form per richiedere il Prospetto informativo

Dopo aver compilato i dati e inviato la richiesta, si riceverà una prima e-mail di presa in carico con il numero identificativo della pratica e, se la richiesta è andata a buon fine, una seconda e-mail con un link per scaricare il Prospetto informativo entro le successive 72 ore. Decorso tale termine la richiesta sarà annullata e quindi andrà ripresentata.

Cosa si può definire

La riapertura dei termini riguarda solo i debiti non ricompresi nelle dichiarazioni di adesione alla “rottamazione-ter” presentate entro lo scorso 30 aprile.

Infatti, in base a quanto previsto dal “decreto Crescita”, è ancora possibile aderire alla “rottamazione-ter” esclusivamente per i debiti che non siano stati inseriti in una precedente domanda di adesione alla “rottamazione-ter” o al “Saldo e stralcio”, presentata entro lo scorso 30 aprile 2019.

Come previsto dal Decreto Legge n. 119/2018 che ha introdotto la terza edizione della rottamazione, è possibile definire in via agevolata (senza pagare sanzioni e interessi di mora) i debiti relativi a somme affidate dagli Enti creditori ad Agenzia delle entrate-Riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017.

È possibile aderire alla “rottamazione-ter” relativamente a:

  • debiti per i quali non è mai stata presentata domanda di Definizione agevolata, ovvero per debiti già decaduti da precedenti “Definizioni agevolate” (DL n. 193/2016 e DL n. 148/2017) per il mancato pagamento delle rate;
  • debiti per i quali non è mai stata presentata domanda di Definizione agevolata e, per effetto di pagamenti già effettuati, risultano ancora dovute unicamente le somme a titolo di sanzioni e interessi di mora.

Come presentare la domanda

Per aderire alla Definizione agevolata 2018 è necessario presentare, entro il 31 luglio 2019, l’apposita dichiarazione di adesione. Si puoi scegliere la modalità: online, PEC o allo sportello.

Come presentare la domanda online con il servizio web “Fai D.A. te

Chi intende aderire può presentare la domanda di adesione in modo semplice e veloce compilando, entro il 31 luglio 2019, l’apposito form online del servizio “Fai D.A. te”.

  • Se si posseggono le credenziali di accesso all’area riservata, è sufficiente compilare i vari campi richiesti all’interno del form “Fai D.A. te” presente in area riservata e selezionare le cartelle che si intendono “rottamare”. Questo servizio consente di “rottamare” anche singoli debiti contenuti nella cartella/avviso.
  • Se NON si hanno le credenziali di accesso all’area riservata, è possibile utilizzare il servizio “Fai D.A. te”. In fase di compilazione dovranno essere allegati in formato pdf il documento di riconoscimento e la dichiarazione sostitutiva che si trova all’interno del form.

Presenta la domanda online con il servizio web “Fai.D.A.te

Dopo aver inserito i dati richiesti (elenco delle cartelle e degli avvisi, numero di rate, ecc.) e confermato l’invio, si riceverà una prima e-mail all’indirizzo che indicato, con un link da convalidare entro le successive 72 ore (decorso tale termine, il link non sarà più valido e la richiesta sarà automaticamente annullata). Una volta convalidata la richiesta, si riceverà una seconda e-mail di presa in carico con il numero identificativo della pratica e il riepilogo dei dati inseriti. Infine, se la documentazione allegata è corretta, si riceverà un’ultima e-mail di ricevuta con allegato il Modello DA-2018-R.

Altre modalità di presentazione della domanda di adesione

In alternativa al servizio web “Fai.D.A.Te”, è possibile presentare la domanda di adesione alla Definizione agevolata 2018 entro il 31 luglio 2019:

Per maggiori dettagli sulla compilazione del Modello, si può consultare la Guida dedicata.


Documentazione

Print Friendly, PDF & Email

Warning: A non-numeric value encountered in /home/studioru/public_html/wp-content/themes/srg2017_2/includes/wp_booster/td_block.php on line 997