Home Finanza REGIONE LOMBARDIA – STARTUP E RE-START

REGIONE LOMBARDIA – STARTUP E RE-START

74
0
CONDIVIDI
REGIONE LOMBARDIA - STARTUP E RE-START - studio russo giuseppe

Finanziamenti a tasso agevolato e contributi a fondo perduto a sostegno delle startup e delle imprese che stanno ripartendo.

La Regione Lombardia intende favorire la nascita di nuove imprese e il rilancio di quelle esistenti mediante finanziamenti diretti a medio termine a tasso agevolato e contributi a fondo perduto per l’acquisizione di servizi di affiancamento erogati dalla rete di soggetti fornitori in corso di selezione. I fondi per tale bando ammontano a € 30.000.000, destinati alle imprese, di cui:
€ 2.000.000: contributi a fondo perduto a seguito di valutazione positiva dei Business Plan, a copertura delle spese generali legate alla fase di avvio/rilancio (fase A);
€ 23.000.000: finanziamenti erogati direttamente da Finlombarda, senza intermediazione bancaria, a tasso agevolato a medio termine per gli investimenti realizzati per l’avvio/rilancio d’impresa (fase B);
€ 5.000.000: contributi a fondo perduto per la fruizione di servizi di consulenza e logistica da acquisire presso i soggetti fornitori selezionati (fase C).

Soggetti beneficiari
Il programma si rivolge alle startup e alle imprese che stanno ripartendo (Re Start), che hanno almeno una sede operativa o, nel caso di startup innovative, il domicilio fiscale in Lombardia, appartenenti a qualsiasi settore.
Si definiscono start up le seguenti iniziative:
aspiranti imprenditori, che completano l’iscrizione al registro delle imprese, di una CCIAA della Lombardia, entro 90 giorni dal decreto di approvazione dell’elenco dei business plan ammessi;
startup innovative, iscritte all’apposita sezione speciale delle CCIAA;
pmi iscritte al registro delle imprese, di una CCIAA della Lombardia, da non più di 24 mesi dalla data di presentazione online della richiesta di contributo.
Re-Start, sono le imprese intese come:
pmi iscritte al registro delle imprese, di una CCIAA della Lombardia, da non più di 24 mesi dalla data di presentazione online della richiesta di contributo, e derivanti da newco o da spin
off aziendali;
in forma cooperativa da lavoratori espulsi dal mondo del lavoro e/o da cooperative che rilevano attività in dismissione;
imprese sociali con obiettivo di riconversione di aziende in crisi;
pmi “ricapitalizzate” grazie all’ingresso di nuovo management con relativo apporto di capitale
pari almeno a € 50.000;
pmi con un piano di rilancio ammesso al bando per la redazione di piani di rilancio aziendale.

Fasi di intervento e contributo
Il bando è diviso in tre fasi. Un giudizio positivo della prima fase da parte del nucleo di
valutazione è il prerequisito per accedere alle altre due fasi:
Fase Tipologia Attività Contributo
FASE A: contributo a fondo perduto di € 5.000,00 forfettari per spese generali sostenute per l’avvio/rilancio d’impresa.
2. FASE B: finanziamenti a medio termine diretti a tasso agevolato fino al 100% dell’investimento ammissibile, per progetti di importo pari ad almeno € 15.000,00 e per interventi finanziari compresi tra un minimo di € 15.000,00 e un massimo di € 100.000,00 concessi alle seguenti condizioni:
a. Durata: minimo 3 anni, massimo 7 anni, di cui massimo 1 anni di preammortamento.
b. Rimborso: rate semestrali con cadenza fissa (30/06 e 31/12).
c. Tasso di interesse applicato: nominale annuo fisso pari allo 0,50%.
3. FASE C: contributi a fondo perduto fino al 100% delle spese effettivamente sostenute di importo non superiore ad € 24.000,00 (al lordo delle ritenute di legge), incrementabile di una quota aggiuntiva (a titolo di premialità) proporzionale alla durata dell’affiancamento, fino ad un massimo di € 6.000,00 per i soggetti beneficiari che ottegano valutazione positiva al termine del programma di investimento.

Note
La domanda di partecipazione può essere presentata seguendo la procedura online su https://gefo.servizirl.it/re-startup/, fino ad esaurimento del plafond. Per individuare i soggetti beneficiari, le richieste saranno valutate da un nucleo di valutazione. Le imprese/startupper possono presentare una sola richiesta di contributo.

Print Friendly, PDF & Email

Warning: A non-numeric value encountered in /home/studioru/public_html/wp-content/themes/srg2017_2/includes/wp_booster/td_block.php on line 997