Home Altre news Pace fiscale sulle cartelle Equitalia emesse fino al 2014

Pace fiscale sulle cartelle Equitalia emesse fino al 2014

156
0
CONDIVIDI
Pace-fiscale-sulle-cartelle-Equitalia-emesse-fino-al-2014-studiorussogiuseppe

Nuovi interventi fiscali sul tavolo del nuovo Esecutivo.

In arrivo una legge di riordino del sistema tributario. Per le imprese aliquota unica, flat tax al 15% ma con l’impegno ad investire le risorse liberate, ad esempio in posti di lavoro. E inoltre una nuova legge di riforma tributaria che abbia al centro un fisco più collaborativo nei confronti dei contribuenti, siano essi cittadini o imprese. Una legge che conterrà principi di cui a lungo si è discusso, come l’inversione dell’onere della prova nei confronti dell’Agenzia delle entrate che dovrà dimostrare la propria pretesa accertativa, e un contraddittorio preventivo.

Pace fiscale su tutte le cartelle Equitalia emesse fino al 2014, con tre aliquote di sconto su dovuto, interessi, sanzioni e aggi. Aliquote del 25, 10 e 6% a seconda del profilo del debitore fiscale: maggiore è la difficoltà nell’assolvere il pagamento all’erario maggiore è lo sconto.

Intervistato Armando Siri, senatore e consigliere economico della Lega e alla domanda:

Come funzionerà la pace fiscale?

Siri ha risposto che si tratterà di un saldo e stralcio che si farà a favore dei piccoli contribuenti in difficoltà economiche. Ci saranno tre voci. La prima percentuale sarà del 25% e riguarderà la più ampia platea dei contribuenti, la seconda il 10% e l’ultima il 6%. Quindi Aliquote del 25, 10 e 6% a seconda del profilo del debitore fiscale dove maggiore è la difficoltà nell’assolvere il pagamento all’erario maggiore è lo sconto. A tutte le voci della cartella verrebbe applicata la pace fiscale.

Flat tax

L’aliquota unica della Flat tax si applicherà al 15% a prescindere dal fatturato o volume d’affari della partita Iva ma si stanno studiando strumenti per aziende molto grandi, che hanno grandi performance di reddito, per trovare il modo di avere un ritorno. Si darà così la possibilità di un’aliquota vantaggiosa, che riduca il carico tributario e questo si traduce in nuovi posti di lavoro e nel rimettere in moto la domanda.

Onere della prova invertito

Secondo il consigliere economico Siri, si può parlare di una nuova legge di riordino tributario. Onere della prova invertito per l’Agenzia delle entrate e contraddittorio preventivo obbligatorio vi potranno trovare spazio. Allo stesso tempo anche misure che vadano a potenziare le norme sulla compensazione dei crediti e debiti tributari.

Vuoi rimanere sempre aggiornato? iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter oppure seguici sui social network (facebooktwitterlinkedin).

Se hai necessità di approfondimenti e pareri non esitare a contattarci o a richiedere una consulenza.

Print Friendly, PDF & Email