Home Finanza Fondo Regionale per l’Ingegneria Finanziaria (FRIF) e Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione...

Fondo Regionale per l’Ingegneria Finanziaria (FRIF) e Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione (FOI)

65
0
CONDIVIDI
Fondo-Regionale-per-l’Ingegneria-Finanziaria-(FRIF)-e-Fondo-per-l’Occupazione-e-l’Inclusione-(FOI)-studio russo giuseppe

Dalla Regione Calabria due importanti strumenti a sostegno dello sviluppo del sistema produttivo calabrese con un impegno di oltre 28 milioni di euro.

È stato pubblicato in preinformazione, infatti, il Regolamento Operativo per l’attuazione di due distinti Fondi rotativi, il Fondo regionale di ingegneria finanziaria (FRIF) e il Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione (FOI), che consentiranno all’amministrazione di migliorare le condizioni di contesto economico-finanziario e sostenere la competitività delle imprese.

Le due linee di intervento previste dal Regolamento, che possono essere richieste congiuntamente, sono volte a favorire l’accesso al credito delle PMI, aventi sede operativa sul territorio regionale, e a rafforzare l’espansione di attività imprenditoriali giudicate potenzialmente redditizie attraverso investimenti produttivi e/o l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione, nonché mediante l’incremento dei livelli occupazionali.

Il Regolamento Operativo dei Fondi rotativi è stato approvato dal Comitato degli Investimenti, appositamente nominato per la governance ed il controllo della regolare applicazione della strategia e della pianificazione degli investimenti e per il coordinamento delle attività di gestione del Fondo regionale di ingegneria finanziaria (FRIF), la cui dotazione finanziaria ammonta a 24 milioni di euro, e del Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione, a cui sono stati assegnati circa 4,3 milioni di euro. Quale soggetto delegato per la gestione dei due Fondi, con compiti di esecuzione, è stato invece designato Fincalabra.

Nello specifico il Fondo regionale di ingegneria finanziaria (FRIF) supporta le imprese nella realizzazione di programmi di investimento produttivo e/o nell’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione e la penetrazione di mercati esteri attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato e la concessione di contributi in conto impianti (contributi in conto capitale).

Il Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione (FOI) attraverso la concessione di finanziamenti a tasso zero, sostiene le realtà produttive nella creazione di nuova occupazione, ed in particolar modo nell’incremento netto della base occupazionale mediante assunzione, subordinata ed a tempo indeterminato, di nuove unità di personale rientranti nella categoria di soggetti “svantaggiati” e/o “molto svantaggiati” e/o “disabili”. Il FOI è rivolto, esclusivamente, in favore delle imprese che risulteranno beneficiarie anche dell’intervento finanziario finalizzato alla realizzazione di un programma di investimento produttivo.

Obiettivi

La Regione Calabria agevola l’accesso al credito delle PMI con sede operativa in Calabria e rafforza l’offerta di strumenti finanziari in favore e a supporto del sistema imprenditoriale, promuovendo al contempo inclusione e nuova occupazione.

I fondi

La Regione Calabria ha istituito il Fondo Regionale per l’Ingegneria Finanziaria (FRIF) e il Fondo per l’Occupazione e l’Inclusione (FOI).

  • FRIF: supporta finanziariamente le imprese attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato e la concessione di contributi in conto impianti (conto capitale), nella realizzazione di programmi di investimento produttivo e/o nell’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione e la penetrazione di mercati esteri;
  • FOI: supporta finanziariamente le imprese attraverso la concessione di finanziamenti a tasso zero nella creazione di nuova occupazione, in particolar modo nell’incremento netto della base occupazionale mediante assunzione, subordinata ed a tempo indeterminato, di nuove unità di personale rientranti nella categoria di soggetti “svantaggiati”, “molto svantaggiati”, “disabili”. Il FOI è rivolto esclusivamente alle imprese che risulteranno beneficiarie anche dell’intervento finanziario finalizzato alla realizzazione di un programma di investimento produttivo.

Dotazione finanziaria

Lo stanziamento è pari complessivamente ad € 28.338.544,21, di cui € 24.000.000,00 destinati al FRIF ed € 4.338.544,21 al FOI. 

Beneficiari

Microimprese, Piccole e Medie Imprese, economicamente e finanziariamente sane, costituite da almeno 4 anni, aventi unità operativa in Calabria ed operanti nei settori di attività specificamente previsti.

Rispetto agli interventi finanziari concessi a titolo di finanziamento, i settori di attività previsti sono indicati nell’Allegato A del bando mentre per gli interventi finanziari concessi a titolo di contributo in conto capitale i settori di attività devono ricadere nelle Aree di Innovazione della S3, ossia:

  • Agroalimentare;
  • Edilizia Sostenibile;
  • Turismo e cultura;
  • Logistica;
  • ICT e Terziario Innovativo
  • Smart Manufacturing;
  • Ambiente e Rischi Naturali;
  • Scienze della Vita.

Spese ammissibili

A ricadere sul FRIF sono ammissibili programmi di sviluppo aziendale, ossia spese per:

  • Investimenti produttivi: progettazioni ingegneristiche, direzione lavori e studi di fattibilità; acquisto di suolo aziendale e sua sistemazione; acquisto o realizzazione di immobili; opere murarie ed assimilate; macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica; programmi informatici e licenze.
  • Servizi per l’Internazionalizzazione: partecipazione a fiere e saloni internazionali e realizzazione di eventi collaterali; realizzazione di sale espositive ed uffici temporanei all’estero; promozione di incontri bilaterali e partnership tra operatori italiani ed esteri; azioni di comunicazione sui mercati esteri; rafforzamento dell’organizzazione delle imprese per l’internazionalizzazione; certificazione per l’export.

A ricadere sul FOI sono ammissibili interventi per lo sviluppo di nuova occupazione, ossia spese per l’incremento della base occupazionale mediante assunzione, a tempo indeterminato, di nuove unità di personale rientranti nella categoria di soggetti “svantaggiati”, “molto svantaggiati”, “disabili”.

Intervento finanziario

FRIF:

L’intervento è previsto in regime “de minimis” ed è concedibile nella misura massima dell’80% dell’ammontare complessivo delle spese ritenute ammissibili.  L’intervento finanziario è così ripartito:

  • 75% a titolo di finanziamento a tasso agevolato;
  • 25% a titolo di contributo in conto capitale, relativamente alle imprese il cui piano proposto rientra in una delle Aree di Specializzazione S3. Se il piano di impresa proposto non rientra nelle Aree della S3 della Regione Calabria, l’intervento finanziario concedibile sarà interamente rappresentato dal finanziamento a tasso agevolato.

Gli importi massimi sono così previsti:

  • Investimenti produttivi: min. € 80.000,00/max. € 400.000,00 (€ 200.000,00 per le imprese che non operano in regime di contabilità ordinaria);
  • Servizi per l’internazionalizzazione: min. € 20.000,00/max. € 50.000,00.

La durata del finanziamento è di:

  • Investimenti produttivi: 8 anni oltre a un preammortamento di 24 mesi;
  • Servizi per l’internazionalizzazione: 3 anni oltre a un preammortamento di 18 mesi.

Il tasso di interesse del finanziamento è dell’1,00% fisso annuo e il rimborso è trimestrale.

FOI:

L’intervento finanziario è previsto in regime “de minimis” ed è concedibile a titolo di finanziamento a tasso zero nelle seguenti misure:

  • 60% del costo salariale aziendale per singola unità e per massimo 12 mesi relativamente all’assunzione di “soggetti svantaggiati”;
  • 70% del costo salariale aziendale per singola unità e per massimo 12 mesi relativamente all’assunzione di “soggetti molto svantaggiati”;
  • 80% del costo salariale aziendale per singola unità e per massimo 12 mesi relativamente all’assunzione di soggetti “disabili”.

Il finanziamento è concedibile per un min. € 20.000, 00/max. € 100.000,00.

Il finanziamento è a tasso zero, ha durata di 5 anni – oltre a un periodo di preammortamento di max 18 mesi, e il rimborso è trimestrale.

Valutazione

L’esame delle domande è effettuato dal Soggetto Gestore Fincalabra S.p.A. con le modalità valutative a sportello.

Print Friendly, PDF & Email