Home Fiscale e Tributario Fattura Elettronica Fattura elettronica per i carburanti in arrivo la proroga

Fattura elettronica per i carburanti in arrivo la proroga

46
0
CONDIVIDI
Fattura-elettronica-per-i-carburanti-in-arrivo-la-proroga-studiorussogiuseppe

Slitta al 2019 l’obbligo di emissione della e-fattura per cessioni di carburanti per autotrazione, già fissato al 1° luglio.

Sarà ancora possibile utilizzare la scheda carburanti per detrarre l’IVA e dedurre la spesa fino al 31/12/2018, resta però indispensabile l’utilizzo di mezzi di pagamento tracciabili.

È quanto prevede il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri del 27 giugno 2018.

Esonerati

Il rinvio al 2019 non si estende agli acquisti di carburanti effettuati dai consumers: dal 1° luglio continueranno ad essere esonerati dall’obbligo di certificazione fiscale mediante scontrino o ricevuta fiscale, con obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi.

Fuori dalla proroga anche le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti nell’ambito degli appalti pubblici.

Credito d’imposta

Previsto anche un credito d’imposta del 50% delle commissioni addebitate ai benzinai che accettano pagamenti elettronici «non soggetto a tassazione». Pagamenti che diventano obbligatori e che saranno la sola via di accesso alla detrazione del costo sostenuto dalla partita Iva.

I servizi dell’Agenzia

Intanto sono online i servizi di pre-registrazione e il QR code, che consentirà al fornitore, al momento della predisposizione della fattura, di acquisire in automatico i dati del cliente incluso l’indirizzo prescelto.

Dal primo luglio fattura elettronica solo sui carburanti per autotrazione

Spese per il carburante: i mezzi di pagamento ritenuti idonei ai fini della detrazione dell’imposta sul valore aggiunto dall’A.d.E.

 

Print Friendly, PDF & Email