Home Finanza Emilia Romagna: Incentivi all’assunzione nel settore dell’edilizia e delle costruzioni

Emilia Romagna: Incentivi all’assunzione nel settore dell’edilizia e delle costruzioni

66
0
CONDIVIDI
Incentivi-all'assunzione-nel-settore-dell'edilizia-emilia-romagna-studiorussogiuseppe-lavoro

C’è tempo fino al 30 aprile 2017 per accedere ai contributi destinati ai datori di lavoro che nel periodo compreso fra il 12 novembre 2015 e il 31 marzo 2017 assumono lavoratori con età superiore ai 50 anni fruitori di ammortizzatori sociali e dei lavoratori in stato di disoccupazione provenienti da imprese del sistema regionale dell’edilizia e delle costruzioni.

L’intervento, che si inserisce nell’ambito del “Piano di intervento per favorire il reinserimento dei lavoratori del sistema regionale dell’edilizia e delle costruzioni”, prevede un bonus occupazionale fino a 6 mila euro.

Quali lavoratori possono essere assunti

Potranno essere assunti lavoratori interessati, nel biennio di attuazione degli interventi, da processi di:

  • sospensione mediante cassa integrazione guadagni straordinaria, anche in deroga;
  • progressiva espulsione mediante iscrizioni a liste di mobilità collettiva;
  • lavoratori in stato di disoccupazione ai sensi dell’articolo 1, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181.

Datori di lavoro

Possono beneficiare degli incentivi tutti i datori di lavoro con unità locale destinataria degli incentivi all’assunzione localizzata in Emilia-Romagna al momento della domanda di incentivo.

Tuttavia, se il beneficiario è una società con sede legale in un altro Stato membro dell’Unione Europea, l’unità produttiva destinataria degli aiuti deve essere presente sul territorio della Regione Emilia-Romagna al momento del primo pagamento dell’incentivo.

quando è concesso l’incentivo

L’incentivo è concesso a fronte dell’assunzione dei destinatari con contratto a tempo indeterminato oppure con contratto a tempo determinato superiore ai 12 mesi.

In quest’ultima fattispecie ovvero di assunzione con contratto a tempo determinato, l’accesso all’ incentivo è ammissibile solo nel caso in cui la durata contributiva del suddetto contratto consenta al destinatario il raggiungimento dei requisiti pensionistici.

Sono escluse dagli incentivi

Sono escluse dall’accesso ai suddetti incentivi le assunzioni:

  • effettuate con contratto di inserimento;
  • a tempo intermittente,
  • conseguenti alla trasformazione dei contratti,
  • di personale destinato alla creazione di una rete commerciale all’estero.

Le trasformazioni escluse

Le trasformazioni escluse comprendono quelle da tempo determinato a tempo indeterminato, da causa mista in altri contratti, da tempo parziale a tempo pieno o viceversa, da tempo ripartito a normale contratto subordinato.

Quali assunzioni sono incentivate

Le assunzioni che possono essere incentivate sono quelle realizzate nel periodo compreso fra il 12/11/2015 e il 31/03/2017, a condizione che la retribuzione assicurata al/alla lavoratore/trice a seguito della sua assunzione sia superiore a € 15.000,00 annui lordi.

dove deve svolgersi l’attività lavorativa

Il rapporto di lavoro derivante dalle assunzioni deve essere avviato in unità locale con sede in EmiliaRomagna precedentemente alla presentazione della domanda di incentivo e svolto nello stesso territorio regionale.

no a precedente assunzione con stesso datore

Gli incentivi non possono riguardare l’assunzione di destinatari che abbiano cessato un precedente rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato nei dodici mesi precedenti all’assunzione con lo stesso datore di lavoro che richiede l’incentivo.

Incremento non necessario

Si precisa che l’assunzione per la quale si richiedono i suddetti incentivi non deve necessariamente corrispondere ad un incremento netto del numero di dipendenti dell’unità produttiva interessata.

Riduzione di personale

Il posto di lavoro oggetto dell’assunzione per la quale sono richiesti gli incentivi non deve essersi reso vacante a seguito di licenziamento per riduzione del personale, durante i 12 mesi precedenti l’assunzione stessa.

Entità dell’incentivo

L’entità dell’incentivo per l’assunzione è così definito:

  • per contratti di lavoro a tempo indeterminato in euro 6.000,00;
  • per contratti di lavoro a tempo determinato o di somministrazione maggiore di 12 mesi in euro 4.000,00;

Opzione regime di aiuto

Il datore di lavoro, all’atto della presentazione della domanda, dovrà dichiarare, pena l’inammissibilità, la scelta del regime di aiuto in base al quale intende richiedere gli incentivi, optando fra “Aiuti De Minimis” ai sensi del Reg. (UE) n. 1407/2013 e “Aiuti all’Occupazione” ai sensi del Reg. (CE) n. 651/2014.

Le domande

Le domande di incentivo per le assunzioni effettuate devono essere inviate, in regola con le vigenti norme in materia di imposta di bollo, alla Regione Emilia Romagna a partire dal 30 novembre 2015 ed entro e non oltre le ore 13.00 del 30 aprile 2017 (termine prima fissato al 30 novembre 2016), compilate sull’apposita modulistica,  secondo una delle seguenti modalità:

  • a mezzo di Posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo progval@postacert.regione.emilia-romagna.it
  • a mezzo di raccomandata postale con avviso di ricevimento, (fa fede il timbro postale) all’indirizzo: Regione Emilia-Romagna – Servizio Programmazione, Valutazione e Interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro, Viale Aldo Moro 38 – 40127 Bologna.

Approvazione

Le domande di incentivo verificate ammissibili a seguito dell’attività istruttoria saranno approvate con atti del Responsabile del Servizio entro 30 giorni dalla data di presentazione delle stesse domande, che saranno pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico (BURERT) e sul sito http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/.

Liquidazione degli incentivi

Gli incentivi potranno essere liquidati ai datori di lavoro beneficiari, alternativamente:

  • in via immediata in unica soluzione, dietro presentazione di apposita garanzia fideiussoria
  • al termine della durata minima prevista per i rapporti di lavoro ovvero:
    • 2 anni per le assunzioni a tempo indeterminato incentivate;
    • 12 mesi per le assunzioni a tempo determinato.

Fonte: Delibera 21 novembre 2016, n. 1930, B.U.R. 28 novembre 2016, n. 355, Determinazione 25 novembre 2015, n. 16697, Delibera 24 novembre 2015, n. 1823, Delibera 12 novembre 2015, n. 1711, Regione Emilia-Romagna, B.U.R. 30 novembre 2015, n. 311

Rivolgiti a noi per la tua domanda

Pratiche per incentivi alle assunzioni

Il bando

Print Friendly, PDF & Email

Warning: A non-numeric value encountered in /home/studioru/public_html/wp-content/themes/srg2017_2/includes/wp_booster/td_block.php on line 997