Home Società e imprese Enti non Commerciali - non profit - Associazioni sportive dilettantistiche Digital for Social, bando per il non profit

Digital for Social, bando per il non profit

48
0
CONDIVIDI

Fino al 20 dicembre le Organizzazioni non profit possono presentare progetti di tecnologia digitale orientati alla prevenzione e contrasto del disagio giovanile o più in generale all’aiuto e all’assistenza dei bisogni di giovani in situazione di svantaggio.

 

  • Sei un’organizzazione non profit che vuole sviluppare un progetto tecnologico per fornire lezioni didattiche on line a ragazzi in situazioni di isolamento (ospedalizzazione o lunga degenza, zone rurali etc.)? La tua candidatura puo’ essere inoltrata
  • Il tuo progetto consiste nel mero acquisto di strumentazione tecnologica, come ad esempio pc o tablet? Il tuo progetto non ha le caratteristiche per essere candidato
  • Sei un’associazione appena costituita, che non ha ancora un proprio sito internet e vuoi un finanziamento per realizzarlo? Il tuo progetto non ha le caratteristiche per essere candidato.

Per supportare tutte le organizzazioni che vogliono cogliere questa sfida digitale, Fondazione Vodafone organizza sul territorio nazionale appositi momenti aperti al pubblico, dedicati ad approfondire i termini del bando e a rispondere alle domande. Per partecipare e conoscere le date degli incontri clicca qui.

Per i migliori progetti selezionati sono messi a disposizione 1,5 milioni di euro da destinare in erogazioni dirette.

“Digital for Social. Il digitale al servizio delle buone idee” è un bando promosso da Fondazione Vodafone Italia, per scoprire e sostenere progetti  di tecnologia digitale proposti da Organizzazioni del Terzo Settore che operano nell’ambito del disagio giovanile o dell’aiuto e dell’assistenza ai bisogni di giovani in situazione di svantaggio.

La Fondazione mette a disposizione per il bando la somma complessiva (“grant”) di € 1.500.000 da suddividere tra le diverse richieste e da destinare in erogazioni dirette. Se necessaria, potrà essere inoltre offerta consulenza su servizi strumentali alla produzione e alla realizzazione del progetto.

Il bando si rivolge a Organizzazioni già esistenti, con sede legale e operativa in Italia e con esperienza maturata nella prevenzione e nel contrasto al disagio giovanile o più in generale nell’aiuto e nell’assistenza ai bisogni di giovani in situazione di svantaggio o che vogliano indirizzarsi a questo target, ed in particolare:

  • Onlus, Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale, iscritte presso l’Agenzia delle Entrate
  • Organizzazioni di volontariato iscritte nei Registri del Volontariato regionali o provinciali
  • Cooperative sociali o consorzi di cooperative sociali iscritte agli albi regionali
  • Aps, Associazioni di Promozione Sociale, iscritte nei registri nazionale, regionali o provinciali istituiti
  • Associazioni e fondazioni legalmente costituite
  • Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI, che svolgono una rilevante attività di interesse sociale iscritte negli elenchi del cinque per mille (ultimo elenco pubblicato)
  • Imprese sociali, riconosciute e iscritte presso il Registro delle Imprese secondo la legge 155/2006.

Potranno anche partecipare gli Enti che, alla data di presentazione della domanda, abbiano già inoltrato richiesta di iscrizione ai summenzionati elenchi, albi o registri.

Il progetto dovrà avere impatto prima di tutto sul territorio nazionale.

Per presentarlo occorrerà entro il 20 dicembre 2015:

  • inoltrare la candidatura compilando l’apposito form online (scarica Fac simile della domanda)
  • scaricare gli appositi moduli ed allegare i documenti richiesti
  • allegare una spiegazione video del progetto fornendo un link (Youtube, Vimeo).

A supporto delle organizzazioni interessate all’iniziativa, saranno organizzati sul territorio nazionale degli incontri (http://fondazionevodafone.digitalforsocial.it/incontri/) aperti al pubblico, dedicati ad approfondire i termini del bando e a rispondere ai quesiti.

Il bando seguirà le seguenti fasi e tempistiche:

  1. Raccolta candidature fino al 20 dicembre 2015, alle ore 23.59
  2. Comunicazione progetti vincitori: febbraio 2016
  3. Monitoraggio fase di sviluppo e crescita: da febbraio 2016 per 12 mesi o comunque per la durata del progetto, dichiarata in fase di candidatura

Fonte: Fondazione Vodafone Italia

Print Friendly, PDF & Email

Warning: A non-numeric value encountered in /home/studioru/public_html/wp-content/themes/srg2017_2/includes/wp_booster/td_block.php on line 997