Home Fiscale e Tributario Credito d'imposta Bonus misuratori fiscali

Bonus misuratori fiscali

69
0
CONDIVIDI
Bonus-misuratori-fiscali-studiorussogiuseppe

Il D. Lgs. 127/2015 ha posto a carico dei soggetti che effettuano operazioni di commercio al minuto e attività assimilate di cui all’art. 22 DPR 633/72 a decorrere dal 1 gennaio 2020, la memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi.

Bonus del 50% (fino a 250 Euro) per l’acquisto di registratori di cassa di nuova generazione. 

Ai soggetti, di cui in premessa, che acquisteranno (o adatteranno) i registratori di cassa di nuova generazione, al fine di poter essere utilizzati per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri, verrà riconosciuto un contributo pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 250 euro, per ogni registratore acquistato, o fino un massimo di 50 euro per ogni registratore adattato.

Il contributo è valido per le spese sostenute nel 2019 e nel 2020.

Utilizzo del credito d’imposta

Il credito d’imposta, potrà essere utilizzato in compensazione tramite modello F24, a partire dalla prima liquidazione periodica dell’Iva successiva al mese in cui è stata registrata la fattura relativa all’acquisto o all’adattamento del misuratore fiscale ed è stato pagato, con modalità tracciabile, il relativo corrispettivo.

Il credito deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi dell’anno d’imposta in cui è stata sostenuta la spesa e nella dichiarazione degli anni d’imposta successivi, fino a quando se ne conclude l’utilizzo.

Modalità di presentazione del modello F24

Il modello F24 potrà essere presentato esclusivamente tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Print Friendly, PDF & Email

Warning: A non-numeric value encountered in /home/studioru/public_html/wp-content/themes/srg2017_2/includes/wp_booster/td_block.php on line 997